Non dormire almeno 7 ore incrementa il rischio di ictus

Dormire male, e per meno di 6 ore a note, incrementa notevolmente ilrischio di ictus in adulti e anziani. Le conseguenze sull’organismo deldormire poco sono numerose, alla lunga lista degli effetti collaterali se ne aggiunge uno individuato nel corso di un’indagine condotta dai ricercatori della University of Alabama (USA). I risultati dello studio sono stati presentati in occasione della conferenza annuale SLEEP … Continua a leggere

Alimentazione e Alzheimer: il cacao

Il cioccolato può essere utile contro la pressione alta, protegge le arterie, previene l’infarto, l’ictus e, stando ai risultati di un nuovo studio, riduce l’invecchiamento del cervello e ne migliora le capacità cognitive. E’ bene precisare però che il cioccolato non è tutto uguale, i benefici si hanno solo se si mangia cioccolato fondente che contiene una percentuale maggiore di … Continua a leggere

In forma, in ufficio

Molti di noi conducono una vita molto sedentaria, ore seduti alla scrivania dell’ufficio e poco tempo per fare attività fisica. Si può approfittare anche di qualche momento di pausa sul lavoro per fare un po’ di movimento. I consigli del dottor Stefano Respizzi, Responsabile del Dipartimento di Riabilitazione e Recupero Funzionale dell’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano-Milano (www.humanitasalute.it). «Partendo dal presupposto che … Continua a leggere

I cibi salva-cuore

Una dieta ricca diflavonoidi, composti chimici naturali diffusi nelle piante, può favorire la prevenzione cardiovascolare, come confermato da una recente ricerca. Ma un’indagine rivela che gli italiani seguono diete povere di queste sostanze. Anche se le ricerche scientifiche non confermano del tutto l’efficacia preventiva dei flavonoidi (molti esperimenti già effettuati su animali devono ancora essere replicati sull’uomo), gli esperti sembrano … Continua a leggere

Donne lavoratrici: meno tempo per figli e cucina

Secondo uno studio condotto presso la Cornell University che sarà pubblicato a dicembre sulla rivista Economics and Human Biology le donne che lavorano a tempo pieno dispongono, in media, di 3 ore e mezza in meno da dedicare ai figli, alla cucina e a giocare con i bambini rispetto alle donne casalinghe o disoccupate. Lo studio però, ha sottolineato come … Continua a leggere

La palestra? Un’arma contro l’ansia

Secondo uno studio condotto presso la University of Maryland School of Public Health e pubblicato sulla rivista Medicine and Science in Sports and Exercise fare regolarmente attività fisica in palestra aiuta a meglio gestire lo stress e rallentare l’ansia durante la giornata. Già altri studi hanno chiarito come l’esercizio fisico svolto con regolarità possa migliorare l’umore mentre ancora troppo poco … Continua a leggere

Nicotina e fumo, trovata molecola anti-dipendenza?

Stop alla dipendenza da nicotina e alle crisi di astinenza, una trappola che rischia di far ripiombare velocemente nel tunnel del fumo. La promessa arriva da uno studio di ricercatori italiani pubblicato su Neuropsychopharmacology: una molecola che interrompe le vie di comunicazione tra dopamina e i suoi recettori, “antenne” cerebrali sensibili a questo ormone legato al piacere e alla ricompensa. … Continua a leggere

Marijuana: scoperto legame col cancro ai testicoli

Un gruppo di ricercatori dell’University of Southern California (Los Angeles, Usa) ha scoperto che fumare marijuana aumenta il rischio di cancro ai testicoli. Il funzionamento di questi organi è, inoltre, compromesso dall’uso di cocaina, che distrugge le cellule germinali indispensabili per la formazione degli spermatozoi.   I risultati dello studio che ha portato a queste conclusioni sono stati pubblicati sulla rivista Cancer . Non si … Continua a leggere

Influenza e raffreddore: nuovo spray antibatterico per prevenirli

L’influenza 2013 sarà più aggressiva. A confermarlo sono stati gli esperti, i quali hanno chiarito che avremo a che fare con una stagione influenzale sicuramente più complicata rispetto a quella che abbiamo affrontato negli ultimi due anni. L’Associazione microbiologi clinici italiani fa il punto sulla situazione, spiegando con quali virus avremo a che fare nel periodo che intercorre fra la fine del 2012 e l’inizio … Continua a leggere

Tumori al cervello: telefonini e cordless aumentano rischio-glioma

L’utilizzo per 10 anni di telefoni cellulari, cordless e, in generale, apparecchi senza fili, può arrivare a moltiplicare il rischio di sviluppare il glioma, una forma di cancro al cervello. Telefonini e affini ancora una volta sotto osservazione: la scoperta questa volta è di un gruppo di studiosi svedesi guidati da Lennart Hardell, del Dipartimento di oncologia dell’ospedale universitario di … Continua a leggere

Pubblicato in news