Migliora l’intesa sessuale con gli afrodisiaci naturali

Ritrovare il desiderio non è un’utopia degna solo dei maestri Kamasutra. Ci sono sostanze capaci di aumentare l’eccitazione e di mantenere costante il desiderio e la conseguente attività erotica. Ma l’eccitazione, la potenza, il piacere aumentano anche con le strategie erotizzanti che contribuiscono a regolare la produzione di testosterone, l’ormone accendi-desiderio. Vediamo più nel dettaglio molecole e metodi afrodisiaci con l’aiuto di Emilio Italiano, andrologo e sessuologo a Palermo.

 

Eccitazione al top

Amplificano il desiderio le sostanze che agiscono a livello del sistema nervoso centrale incrementando la concentrazione di alcuni specifici neurotrasmettitori, vedi dopamina oppure  ormoni  come il testosterone. Fra queste c’è l’ambreina, un  alcol ricavato dai capodogli. Usata nei paesi arabi, questa molecola stimola anche la produzione della noradrenalina con ottimi effetti sull’eccitazione. Un’altra sostanza simil-Viagra è la Maca o Lepidium Meyenii, una pianta messicana che attiva la ghiandola pituitaria, le surrenali e il pancreas, ottenendo un aumento di testosterone. C’è poi il Tribulus Terrestris – pianta indiana in commercio sotto forma di integratore – che agisce sulla produzione dell’ossido nitrico, attivatore del desiderio.

 

Il piacere “calmo”

Ideali per intensificare la potenza sessuale sono alcuni ansiolitici come laSalvia haematodes che riequilibra la sintesi della serotonina, calmante endogeno. Questa azione associata a quella antiossidante dei flavonoidi dà sprint agli androgeni. Favoriscono la potenza sessuale anche l’Erba-perla minore o Lithospermum arvense della famiglia delle Boraginacee. Il loro atout è quello di rimettere in moto estrogeni e androgeni. Consentono di raggiungere lo stesso obiettivo la Brassica rapa, il Prunusamygdalus (la classica mandorla), e il Zingiber officinal (zenzero). In Cina utilizzano “chan su”, il veleno del rospo “Bufomarinus”, che contiene bufofenina e 5 metossi-triptamina, simili alla serotonina.Dove trovare tutti questi preziosi rimedi naturali? Nelle erboristerie o nelle farmacie dove ci sia un reparto officinale.

 

Le spezie di Eros

Anche alle spezie si attribuiscono poteri afrodisiaci: l’anice, il basilico, il coriandolo, il finocchio e l’aglio; tra i vegetali ci sono i carciofi e gli asparagi, ma anche ostriche e cioccolato. L’effetto tanto riconosciuto delle ostriche si basa sul fatto che sono un’eccellente fonte multiminerale e il potere afrodisiaco pare sia dovuto all’alta concentrazione di  zinco che gli uomini perdono durante l’eiaculazione (durante una eiaculazione si perdono da 1 a 3 mg di zinco). Le ostriche, però, contengono anche dopamina e sono ricchi di particolari aminoacidi come l’acido D-aspartico e l’N-metil-D-aspartato (NMDA) che incrementano gli ormoni sessuali come il testosterone negli uomini e il progesterone nelle donne. Sono, insomma, un piatto di sicuro effetto!

 

A tutta forza!

Ci sono poi gli stimolatori del piacere come i dopaminergici, esempio laflibanserina e la dapoxetina, farmaci molto utili per il controllo dei tempi di eccitazione maschili. Anche molte sostanze presenti in alcuni alimenti come nelle noci di cola, Betel, il guaranà vengono usate in Africa, Asia e America Latina aumentano la vasodilatazione genitale e permettono una maggiore erezione. Si segnalano inoltre la radice di Ginseng, tradizionalmente usata in Cina, che agisce come antiossidante incrementando la sintesi di ossido nitrico, altro vasodilatatore. Infine, ricordiamo la Cantaride Officinale, ovvero l’estratto di un coleottero che agisce attraverso l’inibizione della fosfodiesterasi un processo che stimola i recettori che inducono la congestione vascolare.

 

afr.jpg

Migliora l’intesa sessuale con gli afrodisiaci naturaliultima modifica: 2012-10-15T20:52:00+00:00da ang2011
Reposta per primo quest’articolo