Gli otto cibi che “ringiovaniscono”

Frutta e verdura fresche sono gli antiossidanti per antonomasia, considerate le fonti migliori perché completamente vegetali e naturali. Gli antiossidanti sono in grado di contrastare l’effetto dannoso provocato dai radicali liberi, messi in circolo nel nostro corpo come risposta allo stress. E favoriscono la trasformazione del triptofano (amminoacido presente nel cioccolato, legumi, carni, pesce, latticini e uova) in serotonina (l’ormone del relax), giocando così un ruolo fondamentale nel risollevarci l’umore.

Cereali integrali Gli antiossidanti

racchiusi nel grano integrale, ricchi di vitamina E, vitamine del complesso B, carotenoidi, zinco, rame, selenio ed altri oligominerali, distruggono i radicali liberi 50 volte di più delle vitamine C ed E da sole.

2 Legumi

Naturalmente con la buccia, ricchissima di saponine, fitati e polifenoli antiossidanti.

3 Verdure e frutta

Ogni giorno se ne dovrebbero consumare almeno 5 porzioni: 250 g per le verdure da cuocere, 100 g per quelle da mangiare crude, 1 frutto come l’arancia rossa o la mela, o 150 g di frutta piccola. Ma anche succhi di frutta naturali e integrali, minestrone di verdure, insalate miste condite con succo di limone. La buccia della frutta contiene la maggior parte degli antiossidanti, inclusa la scorza degli agrumi. Da non dimenticare poi i frutti di bosco, come i mirtilli e i lamponi neri, e le ciliegie. Tra le verdure, da prediligere il cavolo e l’asparago, ricchi di sostanze antiossidanti.

Oli vegetali crudi

L’olio extra vergine d’oliva e di soia spremuto a freddo, al posto di grassi animali. Uno studio ha dimostrato che l’olio di oliva è sensibile alla luce e perde più antiossidanti (steroli e polifenoli) in bottiglie di vetro chiaro. Le bottiglie ideali pertanto sarebbero quelle di vetro color bruno e non verde. E poi semi oleosi (noci, nocciole, mandorle, pinoli, sesamo, girasole), purché freschi. Ma anche olio di avocado che contiene grassi in grado di avvolgere le nostre cellule come uno scudo.

5 Pesce

I pesci di acque fredde (sgombro, sardine, aringhe, tonno, trota, salmone, merluzzo, acciuga), sono ricchi di omega-3. Consigliato anche l’olio di fegato di merluzzo.

6  Vino

Meglio il rosso del bianco perché contiene il resveratrolo, che aumenta l’attività dell’enzima responsabile della rigenerazione delle cellule nervose (basta berne un bicchiere e mezzo al giorno), e ha più potere antiossidante.

7 Spezie ed erbe aromatiche

In particolare zenzero, curcuma, timo, salvia, rosmarino e origano, ottimi anti-age.

8 Ginko Biloba

Favorisce la circolazione cerebrale. Secondo la medicina cinese va usato sotto forma di tintura madre.


1.jpg



Gli otto cibi che “ringiovaniscono”ultima modifica: 2013-01-12T07:54:31+00:00da ang2011
Reposta per primo quest’articolo