La felicità ?Dall’intestino dipende

Se state cercando un modo per  essere felici sappiate che la felicità dipende anche dall’intestino, nello specifico dalla serotonina secreta dalle cellule enterocromaffini (cellule presenti nel sistema nervoso centrale e nel sistema digerente). Secondo quanto scoperto da un gruppo di ricercatori irlandesi dell’Alimentary Pharmabiotic Centre (University College Cork – UCC), i batteri intestinali che si sviluppano nei primi anni di vita hanno un ruolo cruciale nella “felicità” da adulti. La ricerca è stata pubblicata su Molecular Psychiatry (The microbiome-gut-brain axis during early life regulates the hippocampal serotonergic system in a sex-dependent manner – Giugno 2012).

Gerard Clarke, primo autore dello studio, spiega che la presenza di particolari batteri intestinali nei primi anni di vita può influire sulla produzione di serotonina da adulti. Si è poi scoperto che il legame fra batteri e ormone è influenzato anche dal sesso, negli uomini è infatti più marcato che nelle donne.

Per arrivare a queste conclusioni gli studiosi hanno condotto una ricerca utilizzando un modello murino (un topo di laboratorio). Dai test si è scoperto che la microfibra intestinale, nelle cavie dove si era ben sviluppata nella prima infanzia, stimola l’attività della serotonina. Nei topi in cui i ricercatori hanno ostacolato la formazione della microfibra intestinale si è invece notato, in età adulta, una notevole diminuzione della concentrazione di serotonina nel cervello.

In un successivo test i ricercatori hanno ri-colonizzato con batteri l’intestino dei topolini prima che raggiungessero l’età adulta, in questo caso non si sono però osservati particolari cambiamenti nel sistema nervoso centrale. La mancanza di flora batterica nella prima infanzia è quindi cruciale nella produzione di serotonina da adulti.

I risultati di questo studio sono molto interessanti in quanto evidenziano quanto l’alterazione della microfibra possa influenzare in maniera significativa alcune funzioni cerebrali. Forse non tutti lo sanno ma ci sono dei comportamenti e delle sostanze che possono alterare la microfibra intestinale: dieta, infezioni, antibiotici (come ad esempio il Noroxin) ecc..

Gli esperti spiegano che da diverso tempo si riconosce l’importanza del microbiota intestinale, termine che ha ormai sostituito la vecchia denominazione “microflora”, per una buona salute generale dell’organismo, i nuovi risultati lo legano anche al benessere mentale. Ma come si può migliorare la formazione della microfibra nei bambini? Per formare una buona flora batterica nei bambini il modo migliore è l’ allattamento al seno Se quindi non ci sono particolari situazioni che obblighino ad utilizzare il latte artificiale le    mamme che allattano al seno contribuiscono anche a rendere più felici i propri figli.

 

int.jpg

 

La felicità ?Dall’intestino dipendeultima modifica: 2013-02-02T11:25:45+00:00da ang2011
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “La felicità ?Dall’intestino dipende

I commenti sono chiusi.